UX & Web Design

La User Experience detta le danze. Sempre. E l’estetica segue. Il contrario non funziona.

La UX (“user experience”) indica l’esperienza vissuta da chi naviga. Prima ancora di parlare di estetica, questa esperienza dipende da semplicità d’utilizzo del singolo sito internet, efficienza del sistema, percezioni e aspettative personali e, inutile dirsi, dai risultati raggiunti. Per questo la UX è essenziale.
Comporta un notevole impegno in ascolto, confronti, analisi e organizzazione di tutto quanto abbiamo capito dell’architettura dell’informazione adeguata. Potrebbe apparire tutto molto semplice, ma arrivare ai wireframe – ovvero alla struttura base per la navigazione e la distribuzione dei contenuti delle pagine web – richiede anche molta creatività, oltre a un lavoro metodico e di ricerca.

Sai dire quale obiettivo ha il tuo sito?

Tutto il processo che porta all’architettura dell’informazione e ai wireframe funziona se, e solo se, fin dall’inizio hai chiaro quali risultati desideri ottenere per il tuo business online. Aspetto nient’affatto banale. Anche in aziende strutturate può essere complicato capire qual è l’obiettivo realistico del sito. È però un elemento decisivo, per inserirlo nella strategia digitale e per poter monitorare, misurare, contare lead, migliorare, calcolare R.O.I. e migliorare ancora in prospettiva di lunga durata..
Affinché questa fase sia efficace, ci informiamo sempre su chi si occuperà di implementare i contenuti. Con quale frequenza? Con quali competenze di scrittura, di uso di WordPress o CMS vari, Photoshop, fotografia? Solo così il sito ideato sarà il contenitore più appropriato per chi lo userà giorno dopo giorno. Ma niente paura: in mancanza di qualcuno in azienda impegnato nell’implementazione, c’è il nostro servizio di aggiornamento sito: testi, immagini, news, newsletter… Parliamone.

Il mobile responsive design è uno standard, non una scelta. Per questo lo diamo per scontato. I nostri siti nascono responsive.

Web design, ovvero una bella estetica funzionale

Risolto l’impegno concettuale, quello che sbroglia l’intrico di obiettivi di business e marketing, carattere del brand, richieste R.O.I., usabilità e aspettative del mercato, adesso passiamo alla parte da tutti considerata creativa, il web design. L’estetica nel web serve a vestire a festa i contenuti. Così non solo appaiono belli da vedere, ma – aspetto nient’affatto secondario – facilitano la navigazione. Forme e colori sono scelti per far notare i punti salienti, capire dove cliccare per ottenere le informazioni cercate, far compiere il percorso stabilito a chi naviga e dunque arrivare alla conversione desiderata. Naturalmente, forme, colori e testi devono essere coerenti con la restante grafica cartacea e digitale dell’azienda. Perché o tutti gli strumenti di comunicazione ragionano in termini di immagine coordinata o servono a ben poco.

Web design, ovvero mobile first e responsive design

UX e web design sono creati in una logica “mobile first”. Ciò che funziona sullo smartphone – usato per visitare la gran parte dei siti – funzionerà, infatti, in modo ancor più semplice su tablet o computer. L’importante è mantenere i contenuti (la sostanza) uguali e far variare all’occorrenza l’aspetto grafico (la forma) perché i vari device hanno dimensioni e momenti d’utilizzo differenti. Così gli elementi della pagina (logo, blocchi di testo, foto, pulsanti d’invito all’azione…) si spostano e/o ridimensionano al cambiare della risoluzione o della finestra del browser. Lo stile, invece, rimane lo stesso, riconoscibilissimo. È immagine coordinata!

UX & Web Design anche per te? Scrivici.

  • Privacy Policy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi